Saponette fai da te: arte e creatività

Tra le tendenze del fai da te oggi ve n’è una profumatissima, quella delle saponette fatte in casa.   Realizzare delle originali saponette, perché no da regalare alle nostre amiche, è più semplice di quanto si possa pensare. Tra l’altro, può diventare un’idea per riciclare con creatività. Ebbene si: per fare il sapone in caso […]

Tra le tendenze del fai da te oggi ve n’è una profumatissima, quella delle saponette fatte in casa.

 

Realizzare delle originali saponette, perché no da regalare alle nostre amiche, è più semplice di quanto si possa pensare. Tra l’altro, può diventare un’idea per riciclare con creatività.

Ebbene si: per fare il sapone in caso non è necessario usare esclusivamente la soda caustica, ma si può creare usando avanzi di saponette che altrimenti andrebbero gettati via.

Per realizzare queste belle saponette, non  serviranno attrezzi particolari ma  semplici oggetti che sono normalmente presenti in tutte le cucine come pentole, grattugie, formine per biscotti e stampi in silicone.

Tutto pronto? Ecco qualche idea per cimentarvi nell’arte del sapone, buon divertimento.

  1. Aiutandovi con una grattugia, sminuzzate finemente i pezzi di saponette in una ciotola.
  2. Riempite una pentola con l’acqua, non troppa, e inserite al suo interno la ciotola con il sapone (per intenderci a bagnomaria). Fate sciogliere, mescolando per bene, per circa 15 minuti.
  3. Quando vi renderete conto che il sapone si è sciolto, aggiungete l’olio essenziale della profumazione che più gradite, e dei semi che più vi piacciono; a me piacciono tanto quelli di papavero. Mescolate bene il tutto facendo in modo che gli ingredienti si amalgamino bene.
  4. Versate il composto ottenuto nello stampo e prima di estrarlo, attendete che il sapone si rassodi (ricordate di spolverare lo stampo con il talco…questo vi aiuterà nella fuoriuscita del sapone quando sarà pronto)
  5. Quando vi renderete conto che il sapone è ben rassodato, estraetelo e potrete sbizzarrirvi a realizzare le vostre saponette con le formine scelte in precedenza.

Per finire, adagiate le vostre forme di sapone su di un foglio di carta velina bianca e lasciate seccare lontano da fonti di calore per 5 o 6 giorni, avendo cura di capovolgerle il più possibile per fare in modo che secchino in maniera uniforme.

PROFUMA BIANCHERIA A BASE DI SAPONE

Vi andrebbe di  rendere più profumati i vostri capi di abbigliamento nei cassetti? E’ necessario del riso, olio essenziale della fragranza più gradita, piccoli pezzetti di saponette vecchie e dei sacchettini in tulle o stoffa. Versate un pugnetto di riso in una ciotola (il riso serve per assorbire l’umidità) e mescolatelo a qualche goccia di olio. Lasciate quindi assorbire.

Dopo aver grattugiato i pezzi di sapone, versatene la polvere nella ciotola e aggiungete due-tre cucchiai di detersivo in polvere.  A questo punto, prendete un po’ della miscela ottenuta e riempite i sacchetti profumati.

Lucia Piazza