Confetti bon bon: diamo sapore al matrimonio

Non c’è matrimonio senza confetti.   I confetti hanno una storia molto antica. Si narra che fossero già conosciuti tra gli antichi romani  che erano soliti usare i confetti per celebrare nascite e matrimoni, solo che all’epoca, non essendo ancora stata importata la scoperta dello zucchero si usava il miele e si produceva un composto dolce che avvolgeva […]

Non c’è matrimonio senza confetti.

 

I confetti hanno una storia molto antica. Si narra che fossero già conosciuti tra gli antichi romani  che erano soliti usare i confetti per celebrare nascite e matrimoni, solo che all’epoca, non essendo ancora stata importata la scoperta dello zucchero si usava il miele e si produceva un composto dolce che avvolgeva la mandorla, fatto di miele e farina.

Vi è un curioso aneddoto che attribuisce l’invenzione dei confetti ad un medico di origine araba che pare  li usasse  per fini terapeutici; il preparato medicinale amaro, infatti, veniva ricoperto da un guscio dolce per renderlo più gradevole, soprattutto per i bambini. Ma a parte gli aneddoti, la forma di confetto più simile a quella attuale nasce dopo la scoperta e l’importazione dello zucchero, il quale divenne indiscusso protagonista della dolcificazione mettendo da parte il miele, fino ad allora l’ingrediente dolce principale.

Il bon bon che viene associato alle feste dunque, si è rifatto il vestito: non più il solo gusto di mandorla. Nel mercato ne esistono ormai moltissime varianti che riescono a soddisfare anche il palato più goloso ed esigente.

La scelta è diventata difficile e durante i ricevimenti gli sposi possono deliziare i propri ospiti con le famigerate confettate: oasi di delizie di tavoli imbanditi con tovaglie eleganti e decorazioni colorate, lanterne e candele per un’atmosfera chic con confetti di tutti i tipi e gusti e, perché no, con cioccolatini e caramelle.

Gli invitati hanno la possibilità di riempire dei coni o sacchettini messi a loro disposizione dagli sposi; in questo modo potranno gustare i confetti con calma, dopo il ricevimento o a casa.

Come sappiamo i gusti sono i più variegati: tra i più gettonati abbiamo la mandorla e il pistacchio, poi il cioccolato, intramontabile e per tutti i gusti, dal fondente al latte o bianco. A chi non piacciono i confetti al tiramisù alla nocciola, al cocco, alla cannella, al rum, ai lamponi e chi più ne ha più ne metta? Anche i celiaci potranno gustare i buonissimi confetti senza glutine. Per i più piccoli non possono mancare invece i marshmallow.

Anche il colore vuole la sua parte: non solo il classico bianco che è il colore principe dei confetti; per le loro confettate i novelli sposi scelgono per i confetti il colore tema delle loro nozze. E’ un gioco di colori molto bello quello dei contrasti nei contenitori trasparenti.

Per finire, non posso non dedicare spazio alle forme dei confetti!

Quella più in voga è ovale, che non accenna a passare di moda; comuni anche a forma di cuore, di stella e rotondi.

 

 

Lucia Piazza

Wedding Planner, Esperta in event management e comunicazione
Lucia Piazza

Lascia un commento