La mia amica di sempre sta per sposarsi

Amica di una vita: quanta emozione nel condividere con lei una gioia così grande! Siamo cresciute insieme, ci conosciamo dal periodo in cui giocavamo alle bambole, poi i primi fidanzatini, le uscite scatenate e ad un certo punto la mia migliore amica mi dice: “Mi sposo l’estate prossima!”.   Tra pianti di gioia ho accolto con […]

Amica di una vita: quanta emozione nel condividere con lei una gioia così grande!

Siamo cresciute insieme, ci conosciamo dal periodo in cui giocavamo alle bambole, poi i primi fidanzatini, le uscite scatenate e ad un certo punto la mia migliore amica mi dice: “Mi sposo l’estate prossima!”.

  Tra pianti di gioia ho accolto con felicità la notizia come se fosse il mio matrimonio, come se a compiere il grande passo non fosse la mia migliore amica ma fossi io in persona! Già, perché ne avevano passate delle belle e quella era la strada giusta che la mia amica doveva intraprendere insieme al suo sposo coronando il suo sogno e  scegliendolo per la vita.  Ed io, invece, sarei stata una delle testimoni!

Che emozione! Cominciamo subito allora i preparativi: la casa, l’arredamento, ma soprattutto l’abito da sposa! La prima volta che sono andata in atelier insieme a lei a provare abiti da sposa  mi ero ripromessa di non emozionarmi troppo, di non piangere a  dirotto e di riuscire a dare un giudizio obiettivo, ma quando vedi la tua migliore amica avvolta in una nuvola bianca, emozionata  e raggiante allo stesso tempo non riesci a trattenere le lacrime! E da qui a seguire tutte le ricerche necessarie per l’evento. Lei è emozionata, ansiosa perché vorrebbe che tutto fosse perfetto,  che lei, lo sposo, gli ospiti rimanessero incantati e soddisfatti. Inizia pian piano ad avere il terrore di imprevisti  vari e dettagli dimenticati, scadenze, pagamenti e chi più ne ha più ne metta! Ed eccomi qui! Pronta a far fronte a questi momenti di stress prematrimoniale, a consigliarle di portare pazienza, a cercare per lei soluzioni alternative.  Finché non arriva il grande giorno!  Volevo starle accanto e tenerle la mano dall’alba fino alla fine della giornata. E fu così.

  La cerimonia era fissata nel pomeriggio ma io presi un permesso a lavoro per tenermi libera tutto il giorno e poter stare con lei tutto il giorno! Mi stupii quella mattina di averla trovata apparentemente serena dal parrucchiere. Come quando eravamo ragazzine abbiamo fatto insieme piega e acconciatura, abbiamo scherzato e riso, contattato lo sposo per spiare le sue condizioni! Che bella mattinata abbiamo passato e com’è stato bello dopo vederla passeggiare in casa nella sua vestaglia bianca in attesa del fotografo. E finalmente si fa ora di andare all’altare!

  La mia migliore amica ed il suo sposo si incrociano davanti la chiesa e sono chiari  e trasparenti  l’amore  e la gioia nei loro occhi. Durante la cerimonia per me un tripudio di commozione e gioia. La mia migliore amica ce l’aveva fatta e per lei l’amore aveva vinto veramente su tutto! Ho vissuto così questo evento,con questa emozione, con i flashback dei 20 anni di amicizia appena trascorsi tra gioie e dolori,  allontanamenti, litigi ma con la certezza di volerci essere sempre l’una per l’altra e dividerci le stesse emozioni!

Lucia Piazza

Lascia un commento